TWIN PEAKS 3X13 – STARTING POSITION

Più le puntate passano e più si ha la sensazione che, come avevamo già predetto, non si voglia/debba arrivare effettivamente da nessuna parte al termine del 18esimo episodio di questa terza stagione. I motivi sono molteplici, ma uno solo potrebbe essere il più “sensato”: come potrebbe una storia che ha come basi fondamentali le leggende native americane che permeano la società americana (e non?) avere una propria conclusione, se esse sono la base fondante di ciò che ci troveremo davanti, sotto forma di “spiriti”, dopo la morte?

twin-peaks

In questo episodio 13 ci troviamo davanti a smarrimenti esistenziali non indifferenti da parte di alcuni personaggi principali: Audrey vuole istericamente contattare Billy, obbligando suo marito (nano, coincidenze?) a fare una fatidica telefonata ad una certa Tina. Il marito non le rivela cosa Tina gli abbia comunicato al telefono e questo fa uscire completamente dai gangheri Audrey che in un momento Beckettiano continua a ripetere di voler uscire di casa per andare a cercare Billy, senza mai effettivamente farlo.
Sarah Palmer ha una crisi mistica in un supermercato, mentre si rifornisce esageratamente di super alcolici e la vediamo poco dopo a nullificarsi e ubriacarsi su di un divano mentre ascolta in loop uno spezzone di un vecchio combattimento di boxe.
Shelley non ha imparato a fare la madre e preferisce consolare la figlia con una crostata piuttosto che parlarle. Ed e Norma non hanno continuato la loro relazione e il dottor Jacoby è sempre più un complottista innervosito dalla società in cui vive.
Ah, già, c’è anche Gordon Cole che si intrattiene bevendo un Bordeaux con una donna di facili costumi francese conosciuta poco prima nella hall dell’albergo.

Questo è quello che circonda tutti i personaggi in questa puntata della serie: un’aura di impossibilità e scetticismo costante, che rinchiude tutti i protagonisti in una serie di atteggiamenti poco “naturali”, ma che ci comunica come molti nodi stiano venendo al pettine. Sono certo che tutti i personaggi avranno una loro chiosa, nonostante la serie non avrà una finale propriamente detto. Che tutto finisca molto male o molto bene non mi importa, ciò che spero Lynch abbia fatto è riuscire ad unire tutti i singoli punti di questo microcosmo, in modo tale da far finire per sempre o continuare per sempre la vita (terrena e non) di tutti i nostri protagonisti.

twin-peaks-3x13-james

Grazie per l’attenzione, alla prossima.

 

Follow us:

Jakk

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...