RECENSIONE – “Allied” di Robert Zemeckis (2017)

allied

Marocco 1942, Brad Pitt e Marion Cotillard sono due spie inviate a Casablanca per uccidere l’ambasciatore tedesco, nazista. I due si innamorano, si sposano e hanno una figlia, tutto questo dopo essersi trasferiti a Londra, nel mezzo della WWII. Tutto sembra andare per il meglio, fino a quando un evento non sconvolge le vite della famigliola.

Zemeckis è uno di quei registi che conosci da una vita, che ha accompagnato la tua infanzia e adolescenza con film del calibro di Ritorno al futuro (la trilogia), Chi ha incastrato Roger Rabbit?, La morte ti fa bella, Forrest Gump ecc… ecc…
Quindi speravo potesse regalarmi un film di questo tipo, gradevole, ben girato e scritto e che ti faccia uscire soddisfatto dalla sala cinematografica… E invece no.
Il film non colpisce MAI, i colpi di scena sono super telefonati e i due attori principali sono veramente stucchevoli. Non parliamo neanche delle capacità recitative di Brad Pitt perché non esistono.

La regia e la fotografia sono manieristiche fino allo sfinimento e non vi è nessun tipo di guizzo “artistico” che faccia estraniare lo spettatore mentre osserva una scena del suddetto film e incombono immediatamente noia e piattezza.

Insomma, il film non è un vero e proprio disastro, ma io non l’ho apprezzato per nulla e non credo proprio lo riguarderò mai, in un remoto futuro.

Prima di lasciarvi voglio citarvi la scena più trash che c’è all’interno del film:
Marion Cotillard è incinta e sta partorire proprio mentre Londra è sotto attacco delle bombe tedesche. Le suore dell’ospedale impazziscono perché devono farla uscire dalla struttura pericolante, lei deve partorire, è codice rosso. Una volta usciti, e messa la Cotillard su una barella, le suore fanno partorire la Cotillard, con sullo sfondo dei bombardamenti in CGI che sembrano fuochi d’artificio. Una volta nata la bambina, nel mezzo dell’inferno e dell’agitazione delle suore, tutto si calma all’improvviso e le infermiere si mettono in cerchio attorno alla Cotillard ad applaudire la nascita della bimba. Ridicolo.

Follow us:

-Jakk

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...