“Marco Polo” è stata cancellata. Netflix cosa stai combinando?

Se per qualche mese Netflix era sinonimo di qualità assoluta, ora non si può dire lo stesso.
Sia chiaro, le serie prodotte dalla grande N rossa sono ottime e alcune di esse spiccano per qualità eccezionale nella scrittura e nella messa in scena. Da qualche settimana a questa parte, però, sta accadendo qualcosa che mi sta facendo storcere il naso: Netflix ha letteralmente riversato sul suo sito web una marea di contenuti originali dalla discutibile qualità.
L’azienda fondata da Reed Hastings e Marc Randolph si è sempre definita differente rispetto ai palinsesti televisivi, promettendo rispetto assoluto verso i suoi utenti, al contrario dell’operato di molti canali tv. Infatti serie come Bloodline e Hemlock Grove, pur sospese dopo la terza stagione, hanno avuto il giusto preavviso, lasciando così agli sceneggiatori la possibilità di scrivere un finale degno. Ciò non è successo con Marco Polo.
Un timore che avevo fin dall’inizio era, appunto, che Netflix prendesse l’abitudine a buttar fuori serie come fossero merendine e che questo portasse a un crollo inesorabile della qualità di cui la piattaforma si è sempre fatta vanto.
Il mio motto sarà sempre: meglio far poche cose, ma farle bene, che farne tante e farle male. Quindi, cari dirigenti di Netflix, se Marco Polo ha avuto pochi ascolti è anche colpa vostra. Colpa di aver creato troppe serie che hanno letteralmente soffocato quelle più datate, costringendole alla chiusura. Aggiungo, inoltre, che piuttosto che vedere tanti contenuti originali, preferirei vederne qualcuno in meno, ma gradirei la presenza di più serie provenienti da altre emittenti. Estendete i cataloghi di tutti i paesi del mondo! Mi vergogno di pensare che House of Cards non sia disponibile in Italia pur essendo una produzione Netflix. Per battere definitivamente la pirateria bisogna fare in modo che niente possa essere più scaricato perché presente legalmente su Netflix. Finché non sarà così dovrò continuare, inesorabilmente, a scaricare Game of Thrones, pur sapendo di distruggere il mercato. Quanto sarebbe bello svegliarsi la mattina e trovare online (e legalmente) la puntata del proprio show preferito, appena sfornata e pronta per essere vista. Probabilmente tutto ciò, però, è solo un’utopia, in quanto le leggi del Dio Denaro sono ben differenti dalle mie.
Alla prossima.

Follow us:

Sguido

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...