Il finale di Westworld insegna a molti come fare televisione, soprattutto a Netflix. [contiene Spoiler]

Westworld è la serie del momento e, sicuramente, una delle migliori serie dell’anno. Non tutti la conoscono e a mio parere ciò è solo un bene, poiché mai vorrei veder questo show fare la fine di Game of Thrones che, pur rimanendo a grandissimi livelli, si è adagiato su alcuni cliché che hanno fatto famosa la serie, ripetendoli fino allo sfinimento.
Sulla bocca di tutti è anche Netflix, la piattaforma web che con i suoi contenuti originali sta facendo sgranare gli occhi a milioni di persone. House of Cards, Narcos e Stranger Things sono solo alcune delle serie che hanno segnato il successo di Netflix.
Dunque se per un attimo stavo perdendo le speranze riposte nei canali televisivi, ormai rassegnato al fatto che solo i contenuti della grande N rossa potessero emozionarmi, ecco che HBO in dieci episodi confeziona un piccolo gioiello chiamato Westworld e decide che per due anni non sapremo assolutamente nulla sul proseguire della storia. E lo fa con una tranquillità disarmante.

westworld-dolores-slap-hbo

Abbiamo già parlato di Westworld su questo sito, ma oggi voglio portare l’attenzione a ciò che ha fatto dello show prodotto da J.J. Abrams, la mia serie preferita in assoluto. Aldilà della messa in scena spettacolare e della colonna sonora da brividi (dello stesso Ramin Djawadi, tra l’altro), la storia si chiude perfettamente. Tutti i nodi vengono al pettine e la stagione si conclude con un bellissimo cliffhanger che apre le porte alla stagione due, ma spiegando tutto ciò che per dieci puntate ci ha fatto scervellare fino allo sfinimento nel tentativo di capirci qualcosa.
Che Westworld sia figlia di Lost, poco importa. Importa, invece, che anche se le prossime stagioni saranno un buco nell’acqua (cosa che spero vivamente non accada) nelle nostre menti rimarrà intatto e pulito il ricordo di una prima stagione davvero da brividi. Nonostante i suoi difetti.
Una storyline in particolare ha fatto storcere il naso a molti, quella di Maeve, e nonostante la puntata dieci dello show ci sveli che in realtà tutto è stato programmato da Robert Ford, un paio di comportamenti di un paio di personaggi risultano leggermente forzati.

thandie-newton-as-maeve-credit-john-p-johnson-hbojpg-f9b4e2_765w

Si, sto parlando di Felix e Sylvester e del loro timore reverenziale nei confronti della matrona che, a scapito della realisticità di una vicenda chiave per la serie, si lasciano soggiogare come due bambini dal fascino del personaggio interpretato da Thandie Newton senza una reale spiegazione. Che siano due robot anch’essi programmati da Ford? Può darsi, ma Maeve dice chiaramente a Felix che lui è umano. Perciò speriamo venga data una spiegazione adeguata, altrimenti ci ritroveremo davanti a una piccola imperfezione in un mare di bellezza e sarebbe davvero un enorme peccato.

main-qimg-2754a47e38bd4556537a3102921756c7
Nonostante ciò Jonathan Nolan e Lisa Joy hanno davvero poco da rimpiangere, in quanto sono riusciti a spostare l’asticella della qualità delle serie tv ancora più in alto rispetto al panorama odierno.
L’apparizione del logo “SW” non lascia spazio alla fantasia: che sia in produzione o sia già attivo è confermata la presenza di un secondo parco. E ciò è fighissimo.
La metafora del Labirinto, tanto cercato dal Man in Black (interpretato da Ed Harris), è perfetta per la serie stessa. Un insieme contorto di storyline da cui si può uscire solo se si arriva alla decima puntata, che ci svela quasi tutto, e che ci fa <<ciao ciao>> con la manina fino al 2018.
Anthony Hopkins, nonostante il suo personaggio sia dato per morto, ha dato spessore alla serie con un’interpetazione fantastica e la speranza è quella di rivederlo di nuovo, almeno nei flashback.

anthony_hopkins_as_dr-_robert_ford___credit_john_p-_johnson_hbo
Personalmente, riguarderò Westworld in italiano e, molto presto, farò qualcosa in merito sul mio canale di Youtube. Qualcosa che sia molto più di un elogio.
Per concludere, Netflix è una bomba atomica, ma prima di raggiungere le vette della classifica della serialità televisiva, deve fare ancora moltissima strada. Con il nostro supporto, ovviamente.
Alla prossima.

Follow us:

Sguido

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...