VIRGINIA, IL NUOVO TWIN PEAKS?

virginia-752x430

Ieri sera, dopo una lunga giornata piena di università e lavoro collegato ad essa continuato a casa, ho deciso finalmente di provare questo videogioco del quale un bel po’ di gente ha avuto parecchio da dire. Fate conto che ho rimandato l’installazione e la “divorazione” di World of Final Fantasy per giocare a “Virginia“. Tutto questo per voi, miei cari lettori. Datemi un bacio sulla guancia.

Che dire di Virginia… In giro si leggeva fosse qualcosa di nuovo, qualcosa di diverso e che, nonostante la durata (infatti dura circa un’ora e mezza, se si va spediti), fosse un’esperienza tutta da vivere, piena di intrighi e colpi di scena. Per lo più, si diceva fosse super consigliato agli amanti e fan di Twin Peaks e dovete ben capire che, dopo una notizia del genere, potevo forse farmelo scappare? No di certo.

Un poco di trama, che di per sé non è particolarmente complicata: Siamo l’agente dell’FBI Anne Tarver e ci vengono assegnati parallelamente due casi, uno riguarda la scomparsa di un ragazzino di nome Lucas, nella cittadina di Kingdom, Virginia; l’altro riguarda l’indagare sul passato, presente e futuro della nostra partner di indagine, Maria Halperin. Quest’ultima, figlia di un’ex agente dell’FBI che aveva causato in passato qualche problema al bureau.
Ma se la fabula risulta così semplice, l’intreccio è veramente un casino.

Partiamo col dire che qualche micro spoiler ci sarà, ma nulla che vi danneggerà l’esperienza di gioco. Pronti? Via.
Le somiglianze con TP ci sono, ma sono per lo più legate alla figura del ragazzino scomparso, Lucas, che (a grandissime linee) potrebbe ricordare super vagamente la figura di Laura Palmer. Altre piccole cose in comune tra la nostra tanto amata serie e il videogioco in questione sono chiaramente udibili dalla bellissima colonna sonora del videogioco. Le composizioni suonate dalla filarmonica di Praga ricordano in tutto e per tutto le splendide note di Angelo Badalamenti che ci hanno accompagnato nel corso delle due stagioni dello show.

twin-peaks-servicio-habitaciones

Approved!

Parliamo delle cose che non mi sono piaciute ora: la storia. Non fraintendetemi, tutto l’intreccio della vicenda, suddiviso tra flashback e flashforward causati da momenti profondamente onirici, mi ha fatto sballare sul serio. Avevo il cervello che continuava a dire “MAA CHECCAAA…?”, soprattutto se teniamo conto del fatto che nell’arco di tutta l’esperienza non ci sono dialoghi tra i personaggi, tutti sono muti e di conseguenza l’immersività è a livelli altissimi. Cosa non mi è piaciuto quindi? Gli alieni. Perché bisogna sempre citare X-Files per fare in modo che possano esserci delle risoluzioni a dei misteri che non sai spiegare? O sono tutti morti (SPOILER: Lost… *coff coff*) o sono stati rapiti dagli alieni e quindi boh, tutto sparito. Giuro, mi ha dato super fastidio questa cosa.

Per il resto, boh, non c’è molto altro da dire se non “GIOCATELO” e poi provate a darmi delle spiegazioni “di lore” di quello che sta accadendo, roba che a confronto Lynch sembra Fabio Volo. Questi giochi sono talmente personali che ognuno potrà vederci tutto ciò che crede di vedere e trarne le proprie conclusioni. Io ho un paio di teorie, voi? Fatemi sapere al più presto.

Follow us:

-Jakk

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...